Scroll to top

Nasce a Napoli “Inopinatum”, primo centro di ricerca sulla creatività urbana

Studi e progetti su Street art, Muralismo e Urban design trovano casa nel polo universitario partenopeo.

Proviene da INWARD, osservatorio nazionale sulla creatività urbana, l’idea di creare un polo di studi dedicato nell’università Suor Orsola Benincasa del capoluogo campano.
Inopinatum, questo il nome del polo, che vuole significare “Imprevista impertinenza”, caratteristica principale degli oggetti di studio, si inserisce in un ambiente cittadino che da anni risulta pioniere in Italia per quanto riguarda i progetti di street art e di creatività come metodo di rivalorizzazione di contesti urbani. Napoli costituisce perciò un luogo privilegiato di osservazione interdisciplinare sulle complesse dinamiche che regolano queste forme artistiche.

Proprio per la complessità dei temi trattati, saranno tre i dipartimenti universitari coinvolti nel progetto: il dipartimento di scienze formative, psicologiche e della comunicazione, il dipartimento di scienze giuridiche e quello di scienze umanistiche.
Tra le diverse attività di Inopinatum ci saranno la progettazione e lo svolgimento di azioni sperimentali che vadano ad intervenire, prima di tutto, negli ambiti della conservazione e del restauro. Verranno tuttavia coinvolte altre discipline come marketing e comunicazione, storia, critica dell’arte, amministrazione pubblica ed impresa privata, organizzazione di eventi e consumi culturali, diritto d’autore, effetti e incidenze sociali dell’arte urbana su territori e comunità.

Lucio D’Alessandro, rettore dell’università Suor Orsola, é entusiasta del ruolo di primo piano ricoperto dal suo ateneo nel progetto. Essendo l’università agente importantissimo dello sviluppo del territorio, secondo lui, è fondamentale che venga coinvolta nell’ideazione di ogni attività volta a migliorare la qualità del contesto urbano e della vita dei cittadini. D’Alessandro mette inoltre in rilievo come la creatività si stia confermando un elemento imprescindibile non solo per la riqualificazione dello spazio urbano ma anche per la sua valorizzazione e per una gestione moderna e al passo coi tempi.

Related posts